State of the Industry 2022 Modern Marketing: Il ruolo della tecnologia dietro la pubblicità 

Per una comunicazione di successo non bastano slogan e idee, serve competenza e un occhio speciale rivolto al digitale, al tech e all’informatica.

Il nuovo accento che le aziende e l’economia in generale ha messo sul marketing apre nuovi scenari e nuove possibilità. E spesso a trovare una soluzione e a indicare la strada è la tecnologia, che ha trovato nella pubblicità digitale una vera e propria fucina di innovazione. 

Per capire verso quali lidi sta andando il marketing e la comunicazione è utile andare a leggere i risultati della ricerca State of the Industry 2022 Modern Marketing in EMEA. Lente di ingrandimento posta sul nostro continente, ovviamente, con uno sguardo particolare anche ai mercati in espansione come Africa e Medio Oriente, che fanno registrare tassi di interazione veramente interessanti.

Quello che si trova all’interno dei risultati è che il 59% del budget del marketing online finisce in canali classici come display ads, search advertising, video ads. Ma le vere novità risiedono nelle percentuali minori, che nascondono delle sfide ancora non colte e tutte da valorizzare. Solo il 4% degli investimenti si dirigono verso la pubblicità audio e solo il 3% verso il gaming. 

Eppure proprio quest’ultimo ambiente è un terreno fertile per la comunicazione e la pubblicità. Si tratta infatti di un segmento che ha dimostrato una particolare predilezione per il marketing, come dimostrano alcune campagne lanciate dai casinò online italiani, basate su una gamma di bonus benvenuto, che hanno la funzione di Tofu del funnel per la registrazione degli utenti alle piattaforme di gioco.

Proprio nel mondo del gioco si nasconde quindi un potenziale tutto da scoprire. È di questo parere il 38% degli intervistati, pronto a scommettere sul gaming come protagonista di primo piano nell’industria del marketing. Da non sottovalutare poi, dicevamo, anche il comparto dell’audio. Se la radio è sempre stato definito come il “medium che non muore mai” e che ha tassi di conversione oltre che di fidelizzazione altissimi, la stessa cosa può valere con gli altri prodotti simil radiofonici. Ci riferiamo allo streaming musicale ma soprattutto ai podcast, che per molti esperti passeranno alla storia come il mezzo di informazione e di divulgazione del decennio. 

Ma la tecnologia legata alla pubblicità non finisce di certo qui. Il 44% delle persone è pronta a scommettere su un’altra strada: quella del Metaverso. Prepariamoci quindi a campagne pubblicitarie e di marketing che ci porteranno, letteralmente, nell’altro mondo.