Tradizioni e solidarietà: le iniziative de “I Tammura di Girgenti”

L’associazione culturale “I TAMMURA DI GIRGENTI”, presieduta da Biagio Licata,  si è sempre posta come obiettivo la valorizzazione delle antiche tradizioni popolari presenti nel territorio e la solidarietà verso chi è meno fortunato. Accomunando i due meritevoli scopi, l’associazione in occasione dei festeggiamenti di San Calogero organizza due  eventi: “Kalòs”, in programma il prossimo 18 giugno, alle  20:30 dinanzi il Sacrato del Santuario di Santo nero, e “San Calogero abbraccia la Valle” il 7 luglio  alle 20:30 nel teatro Giunone , alla  Valle dei Templi. Il primo è uno spettacolo  di recitazione, balli e suoni, che vede come principali protagonisti, tanti ragazzi diversamente abili. Lo scopo che si è posto l’associazione, già da diversi anni, con il progetto Folkura, è quello dell’integrazione, perché esserci è un diritto di tutti. La manifestazione realizzata grazie agli sponsor, e patrocinata dal Comune di Agrigento e dal Santuario di San Calogero, è gratuitamente aperta a tutti. “San Calogero abbraccia la Valle” è una manifestazione benefica giunta alle VI edizione, patrocinata dal parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi. Sul palco grandi artisti di livello nazionale, come il comico televisivo Giovanni Cacioppo, l’illustre attore Gaetano Aronica,  l’opera dei Pupi Viventi di Maurizio Fratacci e Francesco Maria Naccari e l’orchestra Chat Pitre diretta dal maestro Giovanni Bruccoleri. L’obiettivo dell’associazione, grazie alla vendita dei biglietti, sarà quello di donare alle parrocchie buoni spesa da 25 euro, che successivamente saranno distribuiti alle famiglie più bisognose della città. Il biglietto, che ha un costo di 15 euro con posto a sedere, è possibile acquistarlo in prevendita al bar Cantunera via Atena n°50 o prenotarlo  tramite whatsapp al numero  3280459932.

Il presidente de “I tammura di Girgenti,  Biagio Licata (nella foto), afferma: “E’ stato per me sempre fondamentale dare un servizio concreto alla città. Un impegno che vuole essere un valore aggiunto, sia come espressione di arricchimento dei festeggiamenti di San Calogero, sia come sostegno a chi ha realmente bisogno. Una sinergia tra le tradizioni popolari e le necessità sociali che vuole essere la migliore espressione della nostra terra. Il raggiungimento dell’obiettivo, si è sempre raggiunto grazie all’affetto e alla vicinanza dei miei concittadini che ogni anno rispondono con una massiccia presenza alle manifestazioni. Ringrazio vivamente gli enti preposti per i patrocini, gli sponsor, e tutti gli illustri artisti, per la preziosa collaborazione al fine della realizzazione degli eventi. In modo particolare consentitemi di ringraziare i miei ragazzi speciali, che affettuosamente chiamo “i miei campioni”, perché grazie a loro, in questi anni, ho appreso il vero senso della vita.”