Spaccio di sostanze stupefacenti, 34enne finisce ai domiciliari

Era già sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora a Canicattì, e di presentazione alla Polizia giudiziaria per la firma, perché coinvolto in uno giro di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Adesso, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Agrigento, un tunisino trentaquattrenne, disoccupato, domiciliato a Canicattì è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Ad eseguire il provvedimento sono stati i carabinieri dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Canicattì. L’immigrato è stato arrestato, e dopo le formalità di rito, accompagnato nella propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.