Spaccio di droga ed estorsione, confermate tutte le misure cautelari

Tutte confermate le misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Sciacca, a carico dei coinvolti dell’operazione antidroga “Bazar”, condotta dai carabinieri, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Sciacca, che ha permesso di smantellare un giro di spaccio di stupefacenti a Ribera.

Il Gip Alberto Davico ha confermato i domiciliari per Giuseppe Fallea, 60 anni, di Ribera, e Giuseppe Fortino, di 36 anni, anche lui riberese (il primo accusato di estorsione, il secondo di spaccio e detenzione di una pistola).
Resta ai domiciliari anche Mohamed Salem Haj Ahmed, di 38 anni, tunisino, da tempo residente a Ribera.

Calogero Bellanca, di 35 anni, l’egiziano Abdelmeguid Yassin, di 19 anni, e il tunisino Ahmed Ben Hadj, di 37, sono stati sottoposti all’obbligo di dimora.