Spaccio di droga: decise undici condanne

I giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Pinto, hanno deciso 11 condanne e 15 fra assoluzioni e prescrizione al processo scaturito dall’operazione “Supermarket”, svolta sul campo dai poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle (all’epoca del blitz guidato dal vice questore Cesare Castelli), che hanno smantellato tre piazze dello spaccio, di hashish e cocaina, allestite in un bar, in una villetta comunale, e in una casa privata.

Questi gli imputati condannati: 6 anni e 7 mesi di reclusione per Rosario Amato; 4 anni e 3 mesi per Andrea Amato; 2 anni e 5 mesi per Emanuele Amato; 2 anni per Pietro Sacco; 3 anni per Luigi Pulsiano; 5 anni e 3 mesi per Loredana Prisma; 1 anno e 4 mesi per Federico Alaimo; 1 anno e 4 mesi per Emanuel Lombardo; 1 anno e 4 mesi per Carmelo Albanese; 1 anno e 4 mesi per Alfonso Tuttolomondo, e 2 anni per Luigi Formica.

Tutti gli altri ne sono usciti indenni fra assoluzioni nel merito e prescrizione: Gli imputati sono: Giuseppe Baio, Antonio Sorce, Francesco Di Grado, Francesco Lucchi, Gerlando Di Gerlando, Alfonso Alongi, Stefano Filippazzo, Francesco Fratacci, Ernesto Giardina, Pierluigi Aleo, Ignazio Mendola, Antonio Sacco, Giuseppe Angarussa, e Calogero Trameli.

Nel collegio difensivo, fra gli altri, gli avvocati Davide Casà, Antonino Gaziano, Vincenza Gaziano, Rosario Fiore, Salvatore Collura e Francesco Turoni.