Soccorre e salva bambino al Centro Commerciale, proposto encomio per autista del 118

Un bambino di tre anni, colpito da un grave malore al centro commerciale Valle dei Templi, è stato soccorso da un operatore del 118 libero dal servizio. Il piccolo ha perso i sensi per una grave crisi respiratoria e la madre ha iniziato a gridare per chiedere aiuto.

Ezio Catalosi, autista soccorritore, si trovava per caso nel bar della struttura e ha soccorso il piccolo dando, contemporaneamente, precise istruzioni ai colleghi che sono arrivati in pochi minuti a bordo di un’ambulanza. Il direttivo del 118 Sicilia ha proposto un riconoscimento per il collega mentre la madre del piccolo, sui social, ha ringraziato l’uomo che ha salvato la vita del figlio.

Catalosi è riuscito, nel migliore dei modi, a gestire l’emergenza: ha allertato la centrale operativa del 118 dando indicazioni precise e consentendo l’attivazione dei mezzi di soccorso che sono arrivati sul posto in pochi minuti, ma anche gestito la crisi respiratoria acuta del piccino che presentava evidenti segni di dispnea, tachicardia, cianosi.

Al centro commerciale è prima arrivata l’ambulanza più vicina e poi il mezzo con a bordo il medico rianimatore che ha trasferito il bambino, che era per fortuna già in ripresa, al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Il piccolo è fuori pericolo

Proposto encompio per l”autista soccoritore

Oggi  – scrivno dal M.U.D.S. Comitato Provinciale Agrigento-Caltanissetta 118 –   sappiamo  che il bambino è fuori pericolo pur dovendo affrontare ulteriori accertamenti si trova tra le braccia e l’amore della madre .
La presente per ringraziare il collega Ezio Catalosi che pur essendo fuori servizio non ci ha pensato 2 volte ed è intervenuto in una situazione di emergenza, dimostrando ancora una volta che il centodiciottista non è un lavoro ma uno stile di vita .
Chiedendo allo stesso le sue impressioni la sua risposta è stata : Dio ha un disegno ben preciso e si serve di noi per portarlo a termine , ringrazio Dio per avermi dato la forza .
Ringraziamo la Centrale Operativa del 118 sempre pronta , i colleghi dei mezzi di soccorso che sono intervenuti tempestivamente e con professionalità , il collega Ezio Catalosi per professionalità e dedizione , ma soprattutto ringraziamo Dio se oggi possiamo raccontare una storia a lieto fine .
Si allega messaggio che la madre ha fatto girare sui social a testimonianza dell’avvenimento di cui sopra . Per quanto sopra proponiamo encomio di riconoscimento nei confronti del collega Ezio Catalosi .