Si firma il protocollo per la costituzione della rete delle Università del Mediterraneo

Agrigento al centro del Mediterraneo. I rappresentanti delle Università di Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Palestina, Libano e Giordania saranno per due giorni nella Città dei Templi per costituire, con l’Università degli studi di Palermo e il Polo Territoriale Universitario di Agrigento, una rete interuniversitaria. Mercoledì, 30 novembre prossimo i dieci delegati internazionali, unitamente al Magnifico Rettore di UniPa, prof. Massimo Midiri, ed al Presidente del Polo Territoriale Universitario di Agrigento, prof. Giovanni Francesco Tuzzolino, ai piedi del Telamone della Sala Zeus del Museo Archeologico Pietro Griffo, firmeranno un accordo di cooperazione internazionale per lo scambio tra docenti e studenti, ma anche per potenziare la ricerca e la didattica su temi che riguardano la cultura del Mediterraneo. Ad organizzare la prima Conferenza internazionale dal titolo “Agrigento e l’Università del Mediterraneo”, in programma il 30 novembre e l’1 dicembre, è il Polo Territoriale Universitario di Agrigento, dell’Università degli Studi di Palermo.

L’intento – afferma il Presidente Tuzzolino (nella foto) – è quello di proporre un programma di sviluppo strategico per rafforzare l’Ateneo come Università della Sicilia Occidentale, in cui i Poli Territoriali Universitari costituiscano autentici centri di eccellenza, capaci di attrarre studenti e docenti da tutto il mondo, interessati a una precisa offerta formativa curriculare specialistica incentrata su temi specifici. Il Polo Territoriale Universitario di Agrigento, ultimo avamposto universitario d’Europa, diventa luogo di confine, luogo di transito e di immanenza del sapere, luogo di scambio di valori materiali e immateriali, in cui costruire lo spazio più idoneo per l’integrazione e la composizione di tutte le culture che rappresentano le molteplici “identità” del Mediterraneo. Polo capace di dialogare con il Nord Africa ma anche con il Medio Oriente, per valorizzare lo straordinario patrimonio archeologico, paesaggistico, letterario, teatrale che lo contraddistingue”.

Il 30 novembre i lavori si svolgeranno a partire dalle ore 9 nella Sala Zeus del Museo Griffo. L’introduzione sarà affidata al Presidente del Polo Territoriale Universitario di Agrigento, Giovanni Francesco Tuzzolino. Seguiranno i saluti istituzionali del Rettore dell’Università degli studi di Palermo, Massimo Midiri, del Presidente Regione Siciliana, Renato Schifani, del Prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, del Sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè e del Direttore del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle de Templi, Roberto Sciarratta.

Alle 11,30 lettura e sottoscrizione del protocollo d’intesa con tutti i partner stranieri.

I lavori della Conferenza internazionale “Agrigento e l’Università del Mediterraneo” riprenderanno alle ore 15 con gli interventi dei rappresentanti internazionali: Sahar Abdelmonem Attia – University of Cairo EGYPT; Alì Abughanimeh – President of the Forum of Mediterranean Architects JORDAN; Mahmoud Arinat – University of Jordon, JORDAN; Farid El Bacha University Mohammed V-Rabat, MOROCCO; Nahed Suleiman Emaish – University of Jordan, JORDAN; Zohra El Asmi Djelloul – Tunis University, TUNISIA; Oqba Fakoush – Damascus University: SYRIA; Ibrahim Mohammad Saeed Ibrahim Hindi Birzeit University, PALESTINE; Adnan Musalam – Sciences Damascus University, SYRIA; Zafer Sleiman – Holy Spirit University, LEBANON e Abdalrahman Kittana – Birzeit University PALESTINE.

L’1 dicembre, alle ore 10, nell’Aula Magna di Villa Genuardi è in programma una Tavola rotonda, moderata dal Presidente del Polo, Giovanni Francesco Tuzzolino, alla quale interverranno: Fabio Mazzola, Prorettore alla Didattica e alla internazionalizzazione UniPa; Giorgio Scichilone, Presidente del Polo Territoriale Universitario di Trapani; Italia Di Liegro, Presidente del Polo Territoriale Universitario di Caltanissetta; Antonino Mangiacavallo Presidente di Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento e Walter Calogero Tesauro, Presidente Consorzio Universitario di Caltanissetta. Segue dibattito.