Sgarbi ad Agrigento per presentare il suo ultimo lavoro

Il critico d’arte Vittorio Sgarbi sarà ad Agrigento, martedì 11 e mercoledì 12 dicembre, per presentare il suo ultimo lavoro “Novecento. Dal Futurismo al
Neorealismo. Volume 1″. Previsti due incontri.
Il primo, martedì 11dicembre, sarà nello Spazio Temenos della Chiesa di San Pietro in via Pirandello 1; alle 17. Il secondo, mercoledì 12 dicembre, si terrà
presso la sede dell’Accademia di Belle Arti Michelangelo in via Bac Bac 7, alle 11. Incontro riservato alla stampa, ai docenti dell’Accademia e a una rappresentanza di allievi.
La storia dell’arte del Novecento è un percorso altalenante tra fenomeni che sono ormai delocalizzati rispetto all’Italia, che deflagrano altrove ma restano consapevoli dello spirito italiano, come avviene per i pittori futuristi o per Giorgio de Chirico, un artista greco, diventato italiano, che vive a Parigi. Il percorso di questo primo volume dedicato al Novecento rende conto dunque di un intreccio di pulsioni, fatto di moti in avanti e arretramenti, di futuro e passato.
Un libro che si avventura nel genio inquieto del Novecento, per far capire come, in un secolo in cui l’Italia non è più il primo paese per l’arte, ci sono però artisti formidabili, che a volte hanno varcato i confini nazionali, ma spesso non hanno conosciuto risonanza mondiale: degli uni e degli altri cerco di rendere conto e di dare testimonianza. Modigliani, Boccioni, de Chirico, Morandi, Carrà, Casorati, il ventennio fascista, la scuola romana, Guttuso e molte altre sorprendenti scoperte.