Serie A: quali squadre lotteranno per lo scudetto?

Il campionato di Serie A è finalmente ripartito e i tempi sono già maturi per fare i primi bilanci in ordine ai valori in campo in questa stagione di massima serie. Le favorite della vigilia restano le solite Milan, Inter, Juventus e Napoli, ma occhio alla Roma, alla Lazio e all’Atalanta che hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per giocarsela alla pari con chiunque.

Il Milan è nuovamente la favorita?

L’anno passato il Milan è stata l’autentica rivelazione del campionato, con i rossoneri che, come raccontato anche da noi di Agrigento Oggi, dopo una cavalcata trionfale alla fine sono riusciti ad avere la meglio dei cugini nerazzurri con cui hanno lottato dalla prima all’ultima giornata. Gran parte del merito è del mister Stefano Pioli, scopritore di nuovi talenti un po’ come lo è per il Licata, squadra che come raccontato anche qui su Agrigento Oggi, punta su giocatori emergenti. 

Nei suoi tre anni a Milano, Pioli è stato capace di dare fiducia a un gruppo debuttante e inesperto che, però, sotto la sua gestione è cresciuto incredibilmente sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista tattico che della mentalità. I veri valori aggiunti dei rossoneri, come descritto anche da Sport Mediaset, sono Rafael Leao, con il portoghese che è ormai a tutti gli effetti uno del calciatori più forti e determinanti al mondo, e il portierone francese Mike Maignan che, giunto a Milanello per sostituire il partente Donnarumma, non solo non ha fatto rimpiangere il proprio predecessore ma addirittura, se possibile, lo ha superato nel rendimento. Ora il Milan a settembre, secondo le quote sportive di Betway Sports è nuovamente la principale favorita per la vittoria del campionato, in leggero vantaggio sull’Inter di Simone Inzaghi che, tuttavia, continua a balbettare sia in Italia che in Europa. 

I nerazzurri, nonostante il ritorno a casa di Lukaku, non hanno ancora trovato la continuità di risultati richiesta per fare la differenza nelle zone nobili della classifica e sino ad ora hanno già lasciato per strada diversi punti che potrebbero risultare decisivi a fine campionato nella lotta per il titolo. Come se non bastasse, il tecnico piacentino è chiamato a risolvere la grana legata al portiere titolare, con Handanovic che non offre più adeguate garanzie e Onana che viene spinto dalla tifoseria per vestire una maglia nell’11 iniziale.

Il Napoli sogna, la Juventus fatica

Subito dopo il Milan e l’Inter, la favorita per la vittoria dello scudetto è il Napoli di Luciano Spalletti che in questo avvio di stagione ha impressionato sia in campionato che in Champions League, competizione in cui ha sconfitto all’esordio il Liverpool con un sonoro 4-1. Trascinato dai goal e dalla giocate di uno straordinario Kvaratskhelia, la cui storia è raccontata da Il Corriere della Sera, il Napoli sogna uno scudetto che manca dalla città di Partenope da ben 32 anni e che in passato è stato sfiorato in più di un’occasione. 

Spalletti è stato bravissimo a mettere in piedi un gruppo estremamente consapevole dei propri mezzi che è riuscito a sopperire sin da subito alle partenze di Insigne, Koulibaly e Mertens che, come ci racconta Il Mattino, sono tre pilastri dell’ultimo ciclo dei partenopei. Continua a deludere invece la Juventus che in questo avvio di campionato ha già pareggiato, da assoluta favorita, contro la Sampdoria e la Salernitana. Soprattutto contro i campani, i bianconeri, nonostante fossero davanti ai propri tifosi, come successe contro il Milan nel 2018 (ne abbiamo parlato su Agrigento Oggi), hanno sofferto per lunghi tratti della partita e alla fine sono riusciti a guadagnare all’Allianz Stadium un punto solo grazie agli episodi e alle giocate individuali dei propri uomini migliori. 

Tra le possibili rivelazioni del campionato ci sono invece le due squadre capitoline che in estate hanno investito in maniera oculata e che hanno a propria disposizione delle rose piene di talento. La Roma di Mourinho si gode le giocate di Dybala che in questo avvio di stagione è già risultato decisivo e attende il ritorno a pieno regine di Zaniolo che ha già dimostrato di poter coesistere tranquillamente con l’argentino e con Abraham. La Lazio, dal canto suo, continua a esprimere un gioco estremamente brillante e ha ritrovato Luis Alberto che, dopo essere stato a un passo dall’addio, alla fine è restato a Roma e in queste prima giornate ha già messo a segno due reti e due assist.

Il campionato di Serie A ha finalmente riacceso i motori e non vediamo l’ora di scoprire chi alla fine riuscirà a spuntarla. Il Milan e l’Inter restano le favorite indiscusse per la vittoria dello scudetto, ma occhio a Napoli, Juventus, Lazio, Roma e Atalanta che non hanno nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del dovuto.