Scoppia lite, uomo colpito alla testa con uno sgabello

Una lite per futili motivi ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Due romeni residenti a Canicattì hanno avuto una discussione, e uno si è avventato contro l’altro, colpendolo alla testa con uno sgabello. Quest’ultimo, un 45enne, è rimasto ferito, mentre l’aggressore, verosimilmente, perché ha capito di averla fatta grossa, si è dato velocemente alla fuga allontanandosi dalla zona.
Sulla vicenda indagano i poliziotti del Commissariato di Canicattì, impegnati a rintracciare l’autore dell’azione violenta, e alle prese con la ricostruzione dei fatti. Da accertare il vero motivo della baruffa. Teatro dell’accaduto l’area esterna di un bar, nei pressi di via Capitano Ippolito.  Sin da subito l’alterco è stato dai toni abbastanza accesi, fino al punto che uno dei protagonisti dalle parole è passato alle vie di fatto.
Ha afferrato uno sgabello, e avrebbe colpito il quarantacinquenne al capo. Qualcuno si è rivolto al 112. La segnalazione della lite in corso è stata girata alle pattuglie in servizio. Da lì a poco gli agenti di polizia, hanno raggiunto il luogo indicato. Il ferito è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale “Barone Lombardo”, dove i medici in servizio gli hanno diagnosticato un trauma cranico.