Schianto Boeing Etiopia, muore assessore Tusa: Mandorlo in fiore in lutto, ridimensionato lo spettacolo

Precipita un volo della Ethiopian Airlines, morte 157 persone: l’assessore Tusa a bordo dell’aereo.

L’assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana era diretto in Kenia. A bordo dell’aereo c’erano 157 persone.

Dopo una riunione tra le autorità si è deciso che lo spettacolo conclusivo del Mandorlo in fiore si terrà in forma ridimensionata, in segno di rispetto dell’Assessore Tusa, morto in uno schianto aereo.  La decisione è ufficiale. “Lo spettacolo conclusivo sarà dedicato alla memoria dell’assessore scomparso tragicamente- ha detto il prefetto Dario Caputo al nostro giornale -. Tuttavia lo spirito della festa viene meno e per questo si terrà una premiazione in forma sobria”. Tra le imposi sul tavolo c’era stata anche quella di annuallare totalmente lo spettacolo.

L’assessore ai Beni Culturali Sebastiano Tusa era in missione a Nairobi ed era nella lista dei 157 passeggeri del volo dell’Ethiopian Airlines precipitato oggi. Tusa, archeologo di fama internazionale, Sovrintendente del Mare della Regione, era diretto in Kenia, per un progetto dell’Unesco, dove era già stato nel Natale scorso insieme con la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo. Sono in corso contatti fra il presidente della Regione Nello Musumeci e i vertici della Farnesina.  Ore di angoscia alla Regione dove si attende da un momento all’altro la verifica della Farnesina.

Lo schianto è avvenuto alle 8.44 locali, 6 minuti dopo il decollo da Addis Abeba vicino alla località di Bishoftud, ad una cinquantina di chilometri a sud della capitale etiope.  Sarebbero 8 gli italiani a bordo.  Lo riferiscono all’ANSA fonti qualificate. Mancano tuttavia ancora conferme ufficiali.