Scavi alla Valle, riaffiora la domus della Gazzella

Scoperte e ricostruite le pitture alle pareti della domus della Gazzella che sono state preservate e create di nuovo attraverso un sistema computerizzato che oggi mostra ai visitatori lo stile degli abitanti delle domus.

Una casa molto comoda con ventisette vani tutti decorati con mosaici pregiati e realizzati con le pietre più rare e più costose. Nei dintorni della domus ci sono anche numerosi reperti che hanno permesso di attestare la presenza di botteghe. Gli addetti ai lavori hanno cercato di “ricreare la pittura come questa poteva essere al momento della scoperta”. Soddisfazione esprime Giuseppe Parello, direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi: «Questa la migliore esemplificazione del progetto di archeologia pubblica – spiega –ovvero di quella scoperta effettuata coinvolgendo nei lavori e nelle presentazioni anche studenti e visitatori. Quando abbiamo attivato il progetto la situazione era di degrado estremo, adesso abbiamo recuperato l’opera parietale affiancando la funzione archeologica alla funziona educativa». A darne notizia dettagliata il Giornale di Sicilia.