Scaricavano fogna nel fiume Akragas, al via le ingiunzioni di pagamento

Al via le ingiunzioni di pagamento, da ben 6 mila euro ciascuno, per i proprietari delle residenze, fra le vie Apollo e Teti, con reflui fognari collegati ad una condotta di acque bianche che scaricava direttamente nel fiume Akragas.

La scoperta fu fatta nel 2014 dalla polizia municipale di Agrigento e in tutti e due i casi venne chiesto di far arrivare dei documenti difensivi e di contestazione, ma nulla è mai arrivato.

Così il Libero consorzio comunale di Agrigento ha firmato le ingiunzioni di pagamento e entro 30 giorni dalla notifica i proprietari dovranno provvedere.