Scala dei Turchi, il sindaco: “Sarà acquisita dal Comune”

“La Scala dei Turchi sarà acquisita nei prossimi giorni dal comune di Realmonte, siamo in dirittura d’arrivo per l’acquisizione del bene paesaggistico”. Lo ha dichiarato al GDS il sindaco di Realmonte, Sabrina Lattuca mentre la scogliera di marna bianca resta sotto i riflettori per l’impegno dei volontari nella pulizia del sito imbrattato
nei giorni scorsi di polvere rossa da ignoti vandali.
Come riporta il quotidiano regionale in un articolo a firma di Calogero Giuffrida, la Scala dei Turchi, per la quasi totalità, è proprietà privata e conclusa un’inchiesta penale, che con una perizia ha accertato la legittima acquisizione di gran parte della scogliera, è scattata la restituzione al proprietario, Ferdinando Sciabarrà, che adesso avrebbe intenzione di donarla al Comune. “L’acquisizione che andremo a concludere a breve, argomento trattato con l’assessore regionale al Territorio e Ambiente Toto Cordaro – ha detto il sindaco – non farà altro che restituire maggiore sicurezza e maggiore controllo a uno dei siti più belli della Sicilia e del mondo intero. Il futuro della Scala dei Turchi, non può che essere affidato in primis all’ente territorialmente competente cioè il Comune di Realmonte che, di concerto con gli enti preposti, può garantire interventi immediati e risolutivi, per la migliore tutela di un monumento di tale rilevanza paesaggistica. È chiaro, che l’amministrazione comunale, dopo l’acquisizione, avrà cura di individuare un piano di gestione e fruizione in ossequio ai principi sanciti
dall’articolo 97 della Costituzione”. A ringraziare i volontari della Scala dei Turchi ieri con un post su Facebook anche il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli che poco prima della sua morte aveva scritto : “ll mio plauso alle giovani e ai giovani volontari che a tempo di record hanno aiutato i dipendenti comunali a ripulire l’incantevole Scala dei Turchi dalla pittura di colore rosso versata dai vandali. Cari ragazzi, la vostra cura, la vostra attenzione per l’ambiente e per la bellezza fa onore alla Sicilia, all’Italia e al Mondo intero”.