Immigrato muore annegato: lo polizia ferma due scafisti

La Squadra Mobile di Agrigento ha eseguito un decreto di fermo a carico del nigeriano, Cletus Feda 23 anni e dell’ egiziano Ibrahim Muhammed Ridha, 35 anni. I due, scafisti, sono responsabili del reato di favoreggiamento dell’immigrazione.

Avrebbero trasportato partendo dalle coste libiche 40 immigrati a Lampedusa. Un viaggio iniziato l’8 novembre.

Dopo due giorni di navigazione, a causa delle condizioni climatiche avverse,  il motore del gommone su cui viaggiavano i migranti andava in avaria ed è rimasto in balia delle onde. I migranti sono riusciti ad avvicinarsi ad un peschereccio ed alcuni si sono tuffati in mare e sono stati soccorsi.

Uno però, nel tentativo di salvarsi, non ce l’ha fatta ed è annegato. Il gruppo di naufraghi è poi sbarcato a Lampedusa e grazie alla testimonianza di alcuni di loro si è riusciti a risalire all’addetto alla navigazione e a chi teneva la bussola indicando la rotta.