Sanzioni nell’agrigentino per trasporto di merci pericolose: 39 violazioni per un totale di 13 mila euro

Il disastro di Bologna, dell’esplosione di un’autocisterna sul ponte autostradale, ha lasciato il segno. Come riportato dal Giornale di Sicilia, è partito un maxi controllo – disposto dal Ministero dell’Interno – che interessa tutti i veicoli adibiti al trasporto di merci pericolose come benzina, gasolio, ammoniaca ed altri gas fortemente tossici ed infiammabili. Negli ultimi quattro giorni gli agenti della sezione di Agrigento e quelli di Sciacca e Canicattì hanno accertato 39 violazioni, elevando così sanzioni nei confronti di conducenti, committenti e vettori per circa 13 mila euro.