Santuario di Demetra, lezione dell’Accademia “Michelangelo”

Si è svolta giovedì 18 maggio, dalle 16:00 alle 19:00, in forma privata, presso il Santuario Rupestre di Demetra, una lezione multidisciplinare dell’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento, presieduta dal direttore professore Alfredo Prado. Alla lezione, autorizzata dal Parco Archeologico della Valle dei Templi, hanno partecipato gli studenti del primo e secondo anno della triennale, guidati da Alessia Contino, docente di disegno, Carmelo Capraro, docente di beni culturali, e Dario Orphée La Mendola, docente di estetica, ideatore dell’iniziativa. La lezione, divisa in tre parti, è stata articolata procedendo dai cenni storico-archeologici inerenti al sito e dai misteri di Persefone illustrati dal professore Capraro, al trapianto di una piccola pianta grassa e alla riduzione di due conferenze sul mito di Baubò e sull’ontologia sentimentale di Empedocle tenute dal professore

La Mendola, e si conclusa al tramonto con una lezione di disegno en plein air della pittrice e professoressa Contino. “Il Santuario -afferma Dario La Mendola– è uno dei siti archeologici più belli al mondo, purtroppo in stato di abbandono, ma fortunatamente non ancora invaso dai turisti o da iniziative poco consone, dunque caratterizzato da un’atmosfera di mistero e sacralità: parti fondamentali del senso della natura. Mi auspico che da questa lezione nasca l’attenzione che a esso spetta”.