Rubato un altro cavallo, è il secondo furto nel giro di pochi giorni

Ancora un furto di un cavallo nel comprensorio canicattinese. Questa volta è sparito un purosangue Arabo, munito di microchip. Ad occuparsi delle indagini sono i poliziotti del Commissariato di Canicattì che hanno ricevuto la denuncia, a carico di ignoti, del proprietario: un sessantaquattrenne del luogo.

Il canicattinese ha raccontato agli agenti che il cavallo si trovava in contrada “Bardaro”, all’interno di un appezzamento di terreno privato. L’uomo, inizialmente ha pensato ad un allontanamento dell’animale, ha setacciato l’intera zona, ma senza alcun risultato. Ha capito, a questo punto, d’essere stato vittima di un furto.

Appena pochi giorni addietro, in contrada “Damsa” agro di Naro, era misteriosamente scomparso un altro cavallo, un altro esemplare di razza, anche in quel caso di grosso valore.