Ritorna il “Social Orto” di Fontanelle

Rinasce a Fontanelle il “Social Orto”, allestito negli ambienti esterni dell’istituto comprensivo “Anna Frank”. Zappa, pala, semi e innaffiatoi: al lavoro ieri mattina gli alunni, insieme ad alcuni genitori ed anche qualche nonno del quartiere. Grande entusiasmo per le attività collettive di giardinaggio e orticoltura. L’iniziativa è promossa da Legambiente – Circolo Rabat di Agrigento ed il comitato di quartiere Fontanelle Insieme, in collaborazione con la scuola, diretta da Alfio Russo. “Una nuova giovane generazione di ragazzi della scuola – sottolinea il presidente di Legambiente, Daniele Gucciardo – ha adottato l’orto sociale, si tratta di alunni della scuola elementare, che hanno raccolto il testimone insieme ai genitori e a qualche pensionata che si è incuriosita, mentre passeggiava per via Di Giovanni, attratta dalla playlist “musica per un tranquillo risveglio” che i novelli agricoltori ascoltavano durante le due ore di lavoro. L’obiettivo – aggiunge – è quello di promuovere l’educazione e la formazione di adulti e bambini, il rispetto per l’ambiente, la creazione e il consolidamento di legami sociali. Tentando di rallentare i ritmi frenetici della società moderna, nel rispetto delle normative vigenti, l’Orto Sociale ha l’importante ruolo di essere luogo di integrazione soprattutto per ragazzi, anziani e famiglie”. “Piccoli coltivatori, genitori e nonni – dichiarano i membri del Comitato di quartiere – hanno sperimentato una piacevole e allegra mattinata. Bambini che osservano, colgono somiglianze e differenze, si confrontano, rilevano un problema e cercano la soluzione. La progettazione e la cura dell’orto sociale permettono di avvicinarci alla natura, consegnandoci un ambiente tutto da scoprire, esplorare, amare e rispettare”. L’appuntamento con le attività dell’orto sociale di Fontanelle torneranno ancora sabato prossimo alle ore 9.