Rifiuti. Sarà spostato il centro di stoccaggio di piazza La Malfa. Pugno duro contro chi sporca

L’istituzione di un nucleo ambientale e lo spostamento del centro di stoccaggio da piazza Ugo La Malfa alla zona industriale. Sono queste le principali novità sul tema rifiuti comunicate questa mattina dall’assessore comunale alla nettezza urbana di Agrigento, Aurelio Trupia. ” Il nucleo ambientale- ha detto Trupia- è composto da quattro squadre di vigili che controlleranno il territorio in maniera permanente. Dall’istituzione ad oggi abbiamo multato 15 cittadini per abbandono di rifiuti che deve servire anche da monito per gli altri.” Inoltre, su richiesta del vicesindaco Aurelio Trupia, domani mattina alle 11, la ditta incaricata del servizio di raccolta dei rifiuti procederà alla bonifica della discarica abusiva realizzata nel piazzale dell’ex Eliporto a San Leone. Ma questa volta non si procederà solo alla rimozione dei rifiuti. Una pattuglia della squadra ecologica della Polizia Municipale procederà all’apertura dei sacchetti per individuare l’origine della spazzatura così da risalire alle persone che hanno lasciato i rifiuti in modo abusivo. Se l’operazione andrà a buon fine, come si spera, gli autori del gesto verranno sanzionati con la multa da 600 euro. Questo tipo di controllo verrà ripetuto anche nelle altre aree dove si creano discariche abusive di rifiuti. Per quanto riguarda il centro di raccolta, il comune ha ottenuto un’area nella zona industriale: ” piazza La Malfa- ha detto Trupia- a nostro parere non ha i requisiti idonei per assolvere a questo compito”. Per quanto riguarda la comunicazione di qualche giorno addietro da parte delle ditte che dal prossimo 15 gennaio non avrebbero più raccolto i rifiuti differenziati se non inseriti negli appositi mastelli , Trupia chiarisce: “questo riguarda soprattutto l’organico. Se il mastello è piccolo basta utilizzarne un altro. Stiamo cercando una mediazione con le ditte perchè sarebbe ingestibile recuperare i sacchetti che non vengono raccolti”.