Ricercato canicattinese fugge all’Alt, bloccato e arrestato

Nel centro urbano di Campobello di Licata, durante un posto di controllo lungo la statale 557, i carabinieri della locale Stazione hanno imposto l’Alt ad un’auto, che arrivava a forte velocità. L’automobilista, invece, di accostare e fermarsi, si è dato alla fuga con manovre repentine.

È nato un inseguimento, al termine del quale, i militari dell’Arma sono riusciti a fermarlo. Il conducente è stato identificato in L.T., 36 anni, di Canicattì, e dal terminale della banca dati della polizia, è emerso, che era ricercato, già da qualche da qualche tempo.

A suo carico c’era un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Firenze, per le ipotesi di reato di danneggiamento a seguito di incendio, e furto in abitazione.

E’ stato arrestato e, dopo le formalità di rito, portato in carcere. Il canicattinese è stato anche denunciato, visto che non s’è fermato all’Alt, per resistenza a Pubblico ufficiale. I fatti, per i quali era ricercato, sono stati commessi fra il 2009, e il 2019 a Fucecchio, in provincia di Firenze.