Ok al viadotto Akragas, ma ora si punta sulla Gela-Castelvetrano (VIDEO)

Riaperto oggi il viadotto “Akragas” di Agrigento. Cancelleri ha poi annunciato “il via libera al progetto di fattibilita’ da parte del Ministero su tre dei nove lotti” della Castelvetrano-Gela. I tre lotti sono: la Castelvetrano-Sciacca e i due lotti che compongono la tangenziale di Agrigento che insieme al commissariamento della tangenziale di Gela, compongono un significativo tratto della Castelvetrano-Gela, finalizzato alla chiusura dell’anello autostradale siciliano.

INFRASTRUTTURE: CANCELLERI “AL VIA PROGETTAZIONE CASTELVETRANO-SCIACCA”

Ma non è tutto perchè il sottosegretario alle infrastrutture nel corso della riapertura di un tratto del viadotto ha dato una notizia piu’ interessante e che con grande orgoglio sono venuto stamattina ad annunciarvi riguarda la Castelvetrano-Gela, impegno che a suo tempo avevo preso e per il quale ho chiesto al Prefetto di riunire tutti i sindaci perche’ merita la massima attenzione da parte di tutte le parti coinvolte affinche’ si possa portare a termine”. Lo ha detto, il sottosegretario delle Infrastrutture e della Mobilita’ Sostenibili, Giancarlo Cancelleri, a margine dell’incontro in Prefettura ad Agrigento. “Dopo lo studio di fattibilita’ – ha aggiunto – che e’ approdato al ministero delle Infrastrutture e della Mobilita’ Sostenibili, ho svolto un costante e diligente pressing nei confronti di Anas perche’ facesse richiesta di finanziamento dei lavori e quindi potesse cominciare il progetto. Oggi posso confermare il via libera al progetto di fattibilita’ da parte del ministero su tre dei nove lotti. I tre lotti sono: la Castelvetrano-Sciacca e i due lotti che compongono la tangenziale di Agrigento che insieme al commissariamento della tangenziale di Gela, compongono un significativo tratto della Castelvetrano-Gela, finalizzato alla chiusura dell’anello autostradale siciliano”.

SODANO: BENE RIAPERTURA DEL PONTE MORANDI AL TRAFFICO LEGGERO, PRONTA NUOVA INTERROGAZIONE AL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE PER CHIARIRE SICUREZZA E PROSPETTIVE COMPLETAMENTO DEI LAVORI

“Sono felice per la riapertura al traffico leggero del Ponte Morandi della nostra Agrigento. Faciliterà la vita di migliaia di cittadini. Ma ciò non può distogliere l’attenzione della classe politica dall’irrisolto problema della lentezza dei lavori sulle infrastrutture del territorio.

Esattamente un mese fa denunciavo il mancato rispetto della deadline che era stata comunicato dal Ministero dei Trasporti a seguito di una mia interrogazione presentata a giugno del 2020. Si indicava come data prevista dall’ANAS per la consegna definitiva febbraio 2021. Credo che a seguito di quella sollecitazione sia stato fatto del tutto per dare un segnale e raggiungere il risultato di questa mattina, incompleto, in ritardo, ma in ogni caso importante.

Sto già presentando una nuova interrogazione al neo Ministro dei Trasporti Giovannini per chiedere ogni tipo di rassicurazione sulla sicurezza strutturale del ponte e la data di riapertura definitiva dell’infrastruttura per tutti i mezzi.”