Salvatore Fanara, fenomeno politico

Si sente dire spesso che i giovani siano lontani dalla politica – o che la politica sia lontana dai giovani, a seconda dell’interlocutore – ma dobbiamo davvero credere che sia così? A guardare i risultati elettorali ottenuti da Salvatore Fanara, sembra proprio che qualche giovane che ci creda ancora c’è, esiste. 6229 voti, per un giovane ragazzo di Favara , consigliere comunale, candidato con Democrazia Cristiana alle Regionali di domenica scorsa.  È stato il secondo più votato della sua lista che ha visto scattare un solo seggio, andato a Carmelo Pace, ex sindaco di Ribera. Fanara era stato il candidato al consiglio comunale di Favara più votato in assoluto, alle amministrative dello scorso anno, sfondando il tetto delle oltre 1.200 preferenze. “Con un solo mese di campagna elettorale- dice- oltre 6mila preferenze- non possono che essere una grande vittoria.” È vero non sono stati sufficienti a permettere l’ingresso all’Ars ma è un risultato che consegna a Salvatore Fanara una grande responsabilità, a prescindere  delle cariche formali. “Avere ricevuto  la fiducia di  più di 6000 elettorali- commenta- mi riempie di orgoglio, mi fa capire che la strada è quella giusta.”