Rapinata una gioielleria, ad agire bandito con mascherina anticovid

Un bandito solitario, con il volto coperto dalla mascherina anti-Covid e cappellino in testa, e apparentemente non armato, ha fatto irruzione all’interno della gioielleria di corso Vittorio Emanuele, nell’abitato di Licata, e minacciando chi era dietro il bancone, è riuscito ad farsi consegnare diversi preziosi.
Con il bottino in mano, poi, se l’è data a gambe lavate, facendo perdere le tracce. Non è escluso che ad aspettarlo da qualche parte, potesse esserci qualche complice a bordo un veicolo.

Tutto quanto, questa mattina, verso le 10. Scattato l’allarme sul posto accorsi i poliziotti del Commissariato di Licata, che hanno effettuato un sopralluogo, ed avviato un’autentica caccia all’uomo. Verranno acquisiti anche i filmati dell’impianto di videosorveglianza della gioielleria, e degli esercizi commerciali della zona. Il bottino non è stato ancora quantificato, ma dovrebbe essere di svariate migliaia di euro.