Quasi in diecimila per lo spettacolo di Arisa a Palma di Montechiaro

Quasi diecimila persone, provenienti da ogni parte della Sicilia, hanno assistito al concerto di Arisa a Palma di Montechiaro, evento inserito nell’ambito dei festeggiamenti in onore della Patrona Maria SS del Rosario. Non si vedeva tanta gente da quel magico luglio del 2019 quando gli stilisti Dolce & Gabbana scelsero la città del Gattopardo per lanciare la loro linea autunno-inverno. Non solo per il ritorno di immagine, ma anche per l’economia locale visto che in tanti hanno raggiunto Palma di Montechiaro fin dal pomeriggio. La splendida scalinata della Chiesa Madre si è riempita subito, poi i lati della piazza, la gente si è accalcata per non perdersi nemmeno un minuto del concerto. Della sicurezza dell’evento si è occupata la Protezione Civile del Comune diretta da Lillo Inguanta, che ha coordinato i tre gruppi locali di volontariato: Croce Rossa, I Falchi e Gruppo di Protezione Civile comunale. Nessun intervento delle forze dell’ordine massicciamente presenti e coordinate dal Commissario di Polizia Pontillo. Tutto è filato liscio come l’olio. Poi lo show di Arisa che in un paio d’ore non si è minimamente risparmiata proponendo tutti i brani del suo repertorio. L’artista è anche scesa dal palco per cantare “Meraviglioso amore mio”. Ha notato una bambina che ha cominciato a canticchiare e le ha ceduto il microfono. Protagonista la piccola Carla Inguanta che si è esibita, così, con l’artista. Ma già in precedenza aveva invitato sul palco un’altra ragazzina, Monica Polizzi, che sognava di cantare insieme a lei il brano “La notte”.