Quale aspirapolvere Dyson comprare?

Quale aspirapolvere Dyson comprare?

Probabilmente conoscete bene gli aspirapolvere Dyson per qualità e anche prezzo: non si tratta infatti dei prodotti più economici in circolazione. Tuttavia la loro azione è talmente valida che rende utile l’acquisto: questo grazie alla tecnologia ciclonica, inventata proprio da James Dyson. 

Non c’è infatti bisogno di sacchetto, perché lo sporco viene aspirato direttamente nel serbatoio, anche la polvere più fine, tanto che questi elettrodomestici sono consigliati soprattutto a chi soffre di allergie. Le tipologie in commercio sono molte, per questo cerchiamo di aiutarvi a trovare quella più adatta a voi.

L’aspirapolvere a traino

Il classico aspirapolvere è quello a traino: questi modelli sono pensati per garantire molta potenza, così da permettere una pulizia accurata di tutte le superfici. Dyson include in alcuni dei suoi anche la tecnologia Cinetic, una vera innovazione.

Grazie a tale sistema, non si incorre nella tipica problematica di sacchetto pieno e filtro intasato: prima di tutto non c’è il sacchetto e poi la polvere non va ad accumularsi nei filtri. Ci sono infatti ben 36 cicloni che impediscono alle particelle di sporco di bloccare il flusso d’aria, garantendo quindi sempre la massima efficienza del prodotto.

Tutto questo si traduce in zero manutenzione e zero spreco di tempo nella pulizia di filtri e nel cambio del sacchetto. Per aumentare ancora di più la praticità del prodotto, Dyson ha poi integrato anche la tecnologia Big Ball, che prevede una palla vera e propria all’interno dell’aspirapolvere, in grado di fargli mantenere la sua posizione e impedendole di ribaltarsi.

Non mancano di efficacia anche le spazzole, solitamente in fibra di carbonio, che riescono a raccogliere più polvere con un solo passaggio, per la felicità degli allergici. 

Verticali con e senza filo

I modelli verticali sono le cosiddette scope elettriche, indicate per case di piccole dimensioni e per superfici delicate. Il vantaggio, rispetto a un elettrodomestico classico di questo tipo, è quello di potersi servire della tecnologia Dyson, visto che anche questi sono dotati dei cicloni.

L’azienda ha messo in commercio tre varianti, ognuna dedicata a specifiche esigenze: Multifloor è un modello molto leggero e compatto, per chi predilige la praticità, Allergy è invece pensato per garantire l’assenza di allergeni a chi è più sensibile e infine Small Ball è un insieme delle due caratteristiche precedenti.

Questi prodotti sono ideati con alcune facilitazioni importanti, come l’asta che si alza e si abbassa, riducendo lo spazio occupato, oppure il peso molto ridotto, pensato per chi ha qualche difficoltà con attrezzi molto pesanti.

Accanto a questa tipologia c’è quella senza filo, per cui si tratta di un aspirapolvere alimentato da batterie al litio, indicato per pulizie quotidiane e non molto approfondite. L’efficienza è minore rispetto ai modelli classici, ma la maneggevolezza è tale da consentire di pulire facilmente anche i ripiani e le parti alte in casa.

I modelli portatili

Se siete alla ricerca di un aspirapolvere pratico, quello portatile è ciò che fa per voi. Quello di Dyson è indicato se state pensando di agire su superfici come tappeti o divani, specialmente se avete in casa animali domestici che perdono molto pelo.

Anche questo modello vanta la tecnologia ciclonica, si ricarica nel suo apposito dock e ha batterie al litio. Potrete consultare online le varie recensioni in merito, per capire anche quale sia l’autonomia della quale avete bisogno.

Il robot aspirapolvere

L’evoluzione del marchio Dyson ha portato anche alla creazione di un robot, ovvero quel dispositivo che non richiede alcuno sforzo fisico per pulire approfonditamente la casa. Certo, il costo è davvero alto, ma si tratta di una soluzione molto gettonata, che vale ogni centesimo speso, se si vuole avere una colf robotizzata alle proprie esigenze.

Dotato di sensori, è in grado di fare una mappa delle superfici da aspirare e di pulire bene ogni angolo, ricordando dove è già passato. Anche questo modello vanta la tecnologia ciclonica, per cui ogni piccola particella di polvere viene eliminata, rendendo l’ambiente più pulito e a prova di soggetti allergici.

L’innovazione sta anche nel controllo a distanza, infatti l’azienda ha creato un’app dedicata, da installare sul proprio device, come lo smartphone o il tablet, per regolare il funzionamento del robot anche quando non si è a casa. 

Sarà possibile scegliere, per esempio, tra un’azione più ampia, che duri circa 75 minuti, oppure una che implichi un impiego maggiore della batteria, di 40 minuti, ma che agisce in maniera approfondita sulle superfici che hanno bisogno di più cura.