Punta Bianca, sopralluogo congiunto tra esercito e comune

Si è svolto a Punta bianca il sopralluogo congiunto tra l’Esercito italiano e il Comune di Agrigento, sollecitato da Mareamico e fortemente voluto dal Sindaco Francesco Miccichè.

L’ incontro è finalizzato al recupero della strada che conduce alla spiaggia di Punta bianca, utilizzata da tanti residenti e dai visitatori che durante la stagione estiva vogliono raggiungere il mare. Oltre l’Amministrazione, gli Uffici e gli uomini dell’Esercito, al sopralluogo hanno partecipato anche i consiglieri della V^ Commissione Consiliare di Agrigento, commissione che si è adoperata per porre in essere tutti gli atti necessari al recupero della stradina. Il comune di Agrigento ha accettato la proposta del genio militare di rispristinare il sistema viario attraverso l’esercito  con la partecipazione  di un piccolo contributo economico da parte del municipio per l’acquisto dei materiali.  Adesso si attende il responso dell’esercito per conoscere costi, data di inizio del lavori per la sistemazione della strada. 

Nei mesi scorsi è stato fatto un passo avanti verso l’istituzione della riserva naturale orientata di Punta Bianca. Il progetto è stato proposto alla Regione da parte delle associazioni ambientaliste Marevivo e Mareamico. L’amministrazione comunale Agrigento ha chiesto anche l’istituzione della SIC (sito di importanza comunitaria).