Pulito da WWF e Lions il sito archeologico della Necropoli dell’Anguilla a Ribera

Pulito da WWF e Lions il sito archeologico della Necropoli dell’Anguilla a Ribera

È stata una festa della consapevolezza.

La consapevolezza di essere utili alla comunità di cui si è parte.

La consapevolezza di essere ricchi di storia, cultura, bellezza e natura.

E così, su iniziativa del Lions Club di Ribera e del WWF Sicilia Area Mediterranea , insieme alle associazioni “Il sogno di Giusy” e “Nika”, alla società RiberAmbiente, con l’aiuto delle Guardie Ambientali Volontarie del Comune di Ribera e tanti volontari provenienti da molte parti della Sicilia, è stata ripulita dalle erbacce la Necropoli dell’età del bronzo, sita in contrada Anguilla a Ribera (AG).

La necropoli risale al XIII secolo a.C. ed è stata rinvenuta nel 1982. Vi si trovano delle tombe  di due tipi: a grotticella artificiale e a camera. Alcune sono precedute da un “dromos”, un corridoio lungo da 1,5 a 5m da dove si accede alla vera e propria tomba. Quest’ultima consiste in una o due camere con volta a cupola (Thòlos), con un gradino sul quale veniva adagiato il defunto e gli oggetti votivi (vasi, anelli, armi, utensili). Sono le uniche tombe con queste dimensioni e tipologia che si trovano nella Sicilia occidentale.

Giuseppe Scorsone, Presidente del Lions Club di Ribera, in apertura di manifestazione, ha esposto i caratteri geologici che qualificano la zona, la sua storia, il nesso tra passato e presente e le prospettive per il futuro.

Anche Giuseppe Mazzotta, Presidente del WWF Sicilia Area Mediterranea, ha illustrato le assonanze architettoniche fra Creta, Micene e Sicilia che confermano i contatti fra quelle civiltà, 3500 anni fa, che si concretizzano nella saga del Mito di Dedalo e Minosse.

I volontari, spontanei e associati, hanno tutti espresso un giudizio positivo su queste iniziative di sostegno al mantenimento della speranza di un futuro possibile per la nostra Sicilia.