Progetto “Agrigento Sicura”, esperti in prevenzione rischi tra la movida agrigentina

Agrigento può essere ancora più sicura. Visti gli ultimi episodi di risse tra giovani nei locali pubblici, soprattutto nelle ore notturne e di cui l’ultimo in ordine di tempo finito in tragedia, occorrerebbe più protezione e vigilanza. C’è chi a questo ha già pensato attivando un progetto nel 2016 denominato “Agrigento Sicura” della Serpiko. Stiamo parlando di Vincenzo Lauricella  e Francesco Amato, ideatori del progetto
che serve proprio a prevenire e evitare situazioni movimentate con un team di operatori esperti in “prevenzione rischi “. In questo modo qualsiasi locale potrà avere il suo team a costi decisamente contenuti e i cittadini, clienti con le proprie famiglie, “sicuri” di non essere soli.
Il progetto è gia’ disponibile ed attivo dall’ ottobre del 2016 ad Agrigento e sono diversi i gestori di locali pubblici che ne hanno usufruito dando sicurezza ai propri clienti. Gli esperti potranno inoltre prestare soccorso a giovani in preda a malori causati a volte anche da eccessivo consumo di alcolici, affrontare i primi momenti di eventi quali incendi nei locali e conoscono le procedure necessarie per allertare anche chi di dovere.

agrigento sicuraL’idea– come spiegano gli stessi Lauricella e Amato- nasce da altre esperienze del nord Italia, che coltiviamo e cerchiamo di realizzare da cinque anni e finalmente ci siamo riusciti essendo i primi in Sicilia”. Dunque un’eccellente iniziativa che andrebbe incoraggiata viste anche le ultime notizie di cronaca che provengono dai luoghi affollati. Lo ricordiamo: a Canicattì la morte del giovane, ucciso per avere difeso l’amica e l’episodio accaduto a San Leone dove un ragazzo, a seguito di rissa, rischia di perdere un occhio.
Vincenzo e Francesco, unitamente al team,  si dichiarano “al servizio della città” e pronti a dare più tranquillità anche alle famiglie. Per info e adesioni al progetto 320 0962680.