Prodotti ittici in cattivo stato di conservazione: scatta il sequestro

Sequestrati 138 chili di prodotti ittici, risultati in cattivo stato di conservazione, messi in vendita da un venditore ambulante. L’uomo, un quarantenne di Licata, è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Dovrà rispondere, adesso, dell’ipotesi di reato di detenzione per il commercio ambulante di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione.

Ad effettuare, nei giorni scorsi, un controllo sui commercianti ambulanti, presenti in vari punti di Licata, sono stati i carabinieri della locale Stazione, assieme a quelli del Nas di Palermo. Controllato anche il venditore ambulante che, con il suo autocarro, era piazzato in corso Roma. In poco tempo hanno accertato che quei 138 chili erano in cattivo stato di conservazione.

Tutto il pescato, posto appunto in vendita, è stato sequestrato, e avviato alla distruzione, poiché ritenuto non idoneo al consumo umano, da parte del personale dell’Asp.