Prg. Corretto “l’errore”: una zona diventa edificabile

È stata approvata dal consiglio comunale la proposta di deliberazione con cui si è preso atto dell’errore di trasposizione presente in una tavola “dei vincoli” dell’attuale piano regolatore generale del comune di Agrigento. «La prima richiesta da me avanzata – spiega l’assessore Gerlando Principato – al responsabile TPO della pianificazione, Arch. Sebastiano Dispensa risale al 22 giugno 2022, con essa chiedevo di prendere atto di un errore grafico presente in una tavola P3_3 “dei vincoli” dell’attuale piano regolatore generale del comune di Agrigento, dove era presente la retinatura di un secondo depuratore inesistente nel territorio. Tale errore – spiega ancora Principato – per anni ha vincolato i terreni presenti nella ipotetica fascia di rispetto dai depuratori dall’ipotesi di poter edificare per l’improprio vincolo di inedificabilità».

Con la presa d’atto dell’errore e l’accettazione della proposta da parte del consiglio comunale, viene restituita a una parte della popolazione della città, la reale situazione del bene. Termina dopo più di 10 anni di attesa, un’agonia di chi si è visto privato del proprio bene. «Sono felice – conclude l’assessore Principato – di essere riuscito a far correggere un mero errore di trasposizione. È stata la segnalazione di un cittadino che mi ha spiegato il problema di un terreno impropriamente vincolato, a farmi procedere con la verifica con i tecnici interni al Comune. Da tale verifica è stato chiaro immediatamente il problema risolto in 23 giorni. Con la buona volontà e il buon senso si riesce a dare ai cittadini le giuste risposte che meritano».