Porto Empedocle, giovane in arresto per furto di energia elettrica

A Porto Empedocle, la Polizia di Stato ha tratto in arresto Luigi Pulsiani, classe 1994, in quanto colto nella flagranza del reato di furto aggravato di energia elettrica.

Lo scorso 20 Agosto, personale del Commissariato di P.S. di Porto Empedocle effettuava un controllo domiciliare presso l’abitazione del giovane in quanto persona sottoposta alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno.

Durante il controllo, i poliziotti oltre a riscontrare la presenza di altri due pregiudicati all’interno della citata abitazione rilevavano, nel vano cucina, la presenza di diversi fili elettrici che fuoriuscivano dalle pareti.

Insospettiti dalla circostanza che il contatore dell’energia elettrica mostrato dal Pulsiano, era privo di alimentazione, veniva richiesto l’intervento di personale Enel che giunto sul posto, appurava l’irregolarità dell’allaccio alla rete elettrica, poiché abusivo. Pertanto, procedevano all’arresto in flagranza di reato il quale, dopo le formalità di rito, veniva condotto presso la propria abitazione ed ivi posto agli arresti domiciliari. Lo stesso veniva denunciato, altresì, per la violazione delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale, avendo i poliziotti riscontrato all’interno della sua abitazione la presenza di due pregiudicati.