Ponte Morandi di Agrigento, lavori al via. Cimino (Ordine Architetti): impensabile tornare indietro [VIDEO]

Anas ha sottoscritto il contratto da 30 milioni con l’impresa aggiudicataria dell’appalto e i lavori si spera comincino entro febbraio. [VIDEO]

L’Anas ha comunicato che i lavori sul viadotto Akragas ad Agrigento, detto anche ponte Morandi  Akragas, potrebbero avere inizio entro il mese di febbraio tramite l’impresa aggiudicataria Valori Scarl che ha vinto l’appalto presentando l’offerta ritenuta migliore. Tra i lavori sono previsti vari interventi lungo le strade di Agrigento che vanno tra Siculiana e Porto Empedocle.

Ponte chiuso da troppo tempo

Un investimento del viadotto Akragas, chiuso da circa due anni. All’indomani del crollo del ponte Morandi a Genova, stesso progettista di quello agrigentino, si era aperto un dibattito sulla possibilità di abbattere anche l’infrastruttura in territorio siciliano. Questo giornale, noi per primi, con una serie di interviste abbiamo aperto un dibattito sulla vicenda. Ora l’arteria non verrà demolita e anzi si cercherà di rafforzare il traffico stradale che collega la provincia di Agrigento con tutto il territorio siciliano che va da Trapani a Siracusa; anche per chi deve andare in città non sarà costretto a giri interminabili per raggiungere la zona periferica della città dei templi.

Architetti, troppe posizioni contrapposte ci avevano preoccupati

Sulla vicenda, sollecitato dal nostro giornale,  è tornato il presidente dell’Ordine degli architetti di Agrigento, Alfonso Cimino. Di seguito la video intervista a cura di Domenico Vecchio [VIDEO]