Picchiarono migrante che poi si tolse la vita: chiesta condanna per tre imputati

Il pubblico ministero del Tribunale di Imperia, Matteo Gobbi, ha chiesto tre condanne a 2 anni e 8 mesi di reclusione ciascuno nei confronti di Francesco Cipri, 40 anni e Giuseppe Martinello, 45 anni, entrambi originari della provincia di Agrigento, e Ignazio Amato, 29 anni, di Palmi (Reggio Calabria), accusati di lesioni per aver preso a picchiato un migrante 23enne della Guinea, che pochi giorni dopo si tolse la vita nel Centro di accoglienza di Torino.

L’aggressione, filmata e finita sui social, sarebbe avvenuta a Ventimiglia il 19 maggio 2021. Il giovane fu trovato morto il 23 maggio. Il pestaggio sarebbe scattato come vendetta per un tentativo di furto di un telefono cellulare da parte del migrante.