Pestato e rapinato dei soldi, ferito finisce in ospedale

E’ stato aggredito, picchiato e rapinato nell’area di pertinenza della stazione ferroviaria di Licata. Un sessantanovenne, licatese, senza fissa dimora, è stato, durante la notte, avvicinato e pestato da un extracomunitario, che è riuscito a portargli via il borsello, contenente 200 euro in contanti, il bancomat del reddito di cittadinanza, e il libretto postale.

Arraffato il bottino, l’immigrato è scappato velocemente. Ad intervenire in corso Roma, sono stati i carabinieri della Radiomobile di Licata. L’uomo è stato subito soccorso dai sanitari del 118, e trasferito al pronto soccorso dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso”, dove i medici in servizio gli hanno riscontrato diversi traumi, sparsi sul corpo, giudicati guaribili, con una prognosi di otto giorni.

I carabinieri hanno subito avviato le indagini, che sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Agrigento. L’area dove si è consumata la rapina non è risultata essere però, purtroppo, coperta da nessun impianto di videosorveglianza.