Per servire meglio la Chiesa Agrigentina, Montenegro lascia la presidenza di Caritas italiana

Per servire meglio la nostra Chiesa Agrigentina, il nostro don Franco Montenegro lascia la presidenza di Caritas italiana.

Appena diffusa la notizia da parte degli organi d’informazione della Santa Sede che il nostro don Franco, dopo matura riflessione, ha deciso per senso di responsabilità nei confronti della nostra diocesi di Agrigento in cui è amato pastore , di lasciare la presidenza della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute e, di conseguenza, anche della presidenza di Caritas Italiana e della Consulta ecclesiale degli organismi socio-assistenziali. Don Franco era stato nominato di nuovo presidente di Caritas Italiana nel maggio 2015, dopo esserlo stato anche in precedenza per cinque anni, dal 2003 al 2008.

Da qualche tempo, per la verità, si avvertiva nella diocesi il bisogno di una sua maggiore presenza fisica; segno questo di affetto e stima. Cosa che non sfuggiva alla sensibilità di don Franco, costretto spesso a conciliare impegni di notevole responsabilità, portati avanti con dedizione ed impegno, grazie anche ai suoi collaboratori e soprattutto al Vicario generale, Mons. Melchiorre Vutera.

Caritas Italiana, in un comunicato, nell’esprimere gratitudine per il servizio svolto, tra l’altro si dice : “A lui va la gratitudine del direttore, di tutti gli operatori di Caritas Italiana e delle Caritas diocesane per questi anni in cui ci ha accompagnato e guidato con grande umanità, capacità di dialogo e lungimiranza. Affidiamo al Signore il suo impegno futuro nella certezza che, nel proseguire il suo servizio alla Chiesa, continuerà ad essere un pastore attento e capace di ascoltare e far ascoltare il grido dei poveri per cercare di aiutarli a riprendere la vita con dignità”.

Diego Acquisto