Boom di richieste di case vacanze in Sicilia per l’estate 2021: riscopriamo la nostra Sicilia

In vista della prossima estate non sappiamo ancora se potremo viaggiare all’estero: perché, allora, non cogliere questa occasione per organizzare una vacanza in Sicilia e andare alla scoperta – o alla riscoperta – di questa bellissima regione? D’altro canto, stiamo parlando di un territorio che offre una lunga serie di attrattive, sia per i suoi paesaggi unici, sia per il suo patrimonio culturale: ma anche per le delizie proposte dalla sua tradizione culinaria e per i suoi ambienti naturali, ideali per escursioni via terra o via mare. Senza dimenticare, ovviamente, che in Sicilia non ci può essere estate senza spiagge e senza mare.

Come prenotare una casa vacanze in Sicilia

Se si ha in mente di alloggiare in un appartamento durante la vacanza in Sicilia, può essere utile fare un salto sul sito di Bluepillow, motore di ricerca che permette di scegliere fra oltre 13 milioni di case vacanze. Utilizzare questo sito per mettere a confronto tutte le offerte più convenienti a disposizione in Rete vuol dire risparmiare un sacco di tempo e individuare con facilità la soluzione migliore per il proprio viaggio. Non sono previste commissioni e viene garantita la massima semplicità di utilizzo.

Case con piscina, richieste in aumento

Sul mercato immobiliare della Sicilia sono richieste in modo particolare le case con piscina, che sembrano riscuotere l’apprezzamento dei turisti. Le ragioni sono molteplici: da un lato la possibilità di godersi bagni di sole e splendide nuotate in un contesto riservato e all’insegna della privacy; dall’altro lato, l’opportunità di tutelarsi dal contagio ed evitare gli assembramenti in spiaggia. Il ritorno alla normalità è quasi dietro l’angolo, ma anche per l’estate 2021 sarà bene assicurare il necessario distanziamento sociale. Basti pensare che a Palermo con l’inizio della primavera le case con piscina riscuotono il 600% di attenzione in più (cioè, di ricerche) rispetto al periodo precedente.

Una vacanza in serenità

Ecco, quindi, che il boom delle richieste di abitazioni con piscina spinge il mercato delle case vacanze, anche in location che non si affacciano direttamente sul mare. Spesso per dire addio alle preoccupazioni e al traffico della vita di città ciò di cui si ha voglia è un’esperienza immersa nel verde, anche in una struttura situata nell’entroterra. Nel 2021 rimanere a debita distanza dal caos e dalla confusione non è un semplice desiderio, ma una vera e propria necessità da cui non si può prescindere.

Le prelibatezze della gastronomia siciliana

La ricotta, gli arancini e il couscous sono solo alcune delle numerose specialità culinarie che vale la pena di provare in Sicilia. Sono prodotti tipici del territorio la menta e i fichi, ma anche le mandorle e i pistacchi, senza dimenticare le olive e, tra gli agrumi, i limoni e le arance. Qui, inoltre, si coltivano numerose spezie caratteristiche della zona mediterranea. I vini tipici da provare sono tre: il Marsala e lo Zibibbo, che sono due liquorosi, e il Nero d’Avola. Gli amanti dei dolci, invece, non possono lasciare l’isola senza prima aver provato la celebre cassata siciliana e la granita, a cui è davvero difficile resistere nelle calde e soleggiate giornate estive. Come dimenticare, poi, il gelato? Si racconta che a inventarlo furono gli arabi, all’epoca della loro presenza in Sicilia, mescolando la frutta, lo zucchero e la neve dell’Etna.

Dove andare al mare in Sicilia

Quello siciliano è un territorio che offre molte location incontaminate per chi ama la spiaggia e il mare. Basti pensare alla riserva naturale di Vendicari, a pochi passi da Siracusa, o alla riserva naturale dello Zingaro, vicino a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani. Tante, poi, sono le isole che meritano di essere scoperte, come quella di Ustica, quella di Pantelleria, quella di Linosa e quella di Lampedusa.

Le escursioni in mezzo alla natura

L’Etna è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio naturale: si tratta del vulcano europeo più alto, ancora oggi molto attivo. Ebbene, l’area che circonda il vulcano fa parte di un parco naturale molto ampio, che si sviluppa su una superficie complessiva di quasi 60mila ettari, con tanti sentieri e percorsi segnati perfetti per gli appassionati di trekking: alcuni permettono di arrivare addirittura alla bocca del cratere, ma tutti consentono di godere di panorami da sogno, capaci di togliere il fiato per la loro bellezza.

L’arcipelago delle Eolie

Anche le Eolie rappresentano una meraviglia naturale della Sicilia, e a loro volta possono vantare il riconoscimento di patrimonio dell’umanità che è stato assegnato dall’Unesco. Le isole Eolie sono in tutto sette, e tutte possono essere visitate: si tratta di Lipari, Panarea, Alicudi, Filicudi, Stromboli, Vulcano e Salina. Se si è interessati a dedicarsi allo snorkeling, questa è di sicuro una destinazione da segnare in agenda per le vacanze della prossima estate. Sull’isola di Stromboli vale la pena di vedere la spiaggia di Ficogrande, davvero speciale grazie al colore nero della sua sabbia, figlio delle origini vulcaniche. Anche qui, comunque, si può intraprendere una gita a piedi che porta al cratere del vulcano.

Il patrimonio storico e culturale della Sicilia

La Sicilia è un’isola ricca di tesori anche dal punto di vista storico. Ad Agrigento c’è, per esempio, la Valle dei Templi, un vero e proprio museo a cielo aperto, con il Tempio della Concordia che è conosciuto in tutto il mondo. È quasi superfluo sottolineare che anche in questo caso l’Unesco non ha potuto fare a meno di attribuire il riconoscimento di patrimonio dell’umanità al sito. Lo stesso dicasi per le cattedrali di Cefalù e Monreale e per i tanti edifici della Palermo araba e normanna: il castello della Zisa, la cattedrale, il palazzo dei Normanni, la chiesa di San Cataldo e la chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio. Tra Caltanissetta e Caltagirone, nell’entroterra, c’è invece la Villa Romana del Casale, con mosaici che riproducono scene dell’epoca dei Romani. Infine, a Siracusa c’è la necropoli di Pantalica, che nel 2005 è stata inserita tra i patrimoni culturali Unesco, con uno splendido laghetto che impreziosisce l’area archeologica.