Passeggiata archeologica chiusa: restano i disagi, apertura il 23 febbraio

Ancora disagi per la circolazione stradale ad Agrigento. Code si registrano negli orari di punta nell’unica arteria disponibile che collega il centro alla parte sud della città. Con la “Passeggiata archeologica” che resta chiusa per il rifacimento del manto stradale ( asfalto giallo dalla Promenade e fino al tempio di Ercole), i cittadini devono fare i conti con lunghe code che insistono soprattutto sulla “Panoramica” (l’altra strada disponibile). Intanto il sindaco della città ha voluto ringraziare i vertici dell’Anas per averlo voluto accontentare nel rifare il manto della strada con un colore giallo tufaceo. La data per la riapertura al traffico è prevista per il prossimo 23 febbraio. Per quella data l’Anas ha assicurato che saranno ultimati i lavori. La speranza è che le condizioni climatiche non facciano slittare l’apertura rispetto alla data prevista. Per fortuna, al momento, resta solo un ipotesi quella di rendere l’importante arteria a traffico limitato (come via Atenea). Bisogna legge il Pum Piano urbano di mobilità, per comprendere cosa verrà deciso.  Sarebbe una follia, considerati i disagi dettati dall’indisponibilità di alcuni ponti come ad esempio il Viadotto Akragas, al momento abbandonato al proprio destino.

LEGGI ANCHE Asfalto tufaceo per la Passeggiata archeologica, Sindaco ringrazia l’Anas