Palumbo: “Favara non è solo criminalità, violenza e degrado”

“Sono stato convocato dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per discutere della situazione di Favara. In quella sede faremo presenti le nostre necessità e chiederemo, ove possibile, un’attenzione straordinaria verso le emergenze del nostro paese. Ringrazio il prefetto Maria Rita Cocciufa per aver accolto il nostro appello e ringrazio, soprattutto, le forze dell’ordine, e segnatamente il Comando provinciale dei carabinieri per il lavoro che svolge ogni giorno, in un territorio sicuramente difficile”. Lo ha detto il sindaco di Favara, Antonio Palumbo, che, ieri, dopo l’omicidio del cardiologo Gaetano Amato, e dopo l’atto intimidatorio nei confronti di un imprenditore edile, aveva chiesto maggiore attenzione da parte dello Stato.

“Accolgo e faccio mio l’appello diffuso attraverso la stampa dal colonnello Vittorio Stingo sulla necessità che i cittadini collaborino denunciando i reati e i comportamenti contro la collettività – continua il primo cittadino -, è quello che auspichiamo e che invitiamo a fare ogni giorno nella consapevolezza che solo un patto di fiducia tra le istituzioni e i cittadini può consentire di superare l’attuale stato di cose. Tutto con una dovuta precisazione: Favara non è solo criminalità, violenza e degrado, ha solo bisogno delle cure di tutti per tornare a brillare”.