Palma di Montechiaro e Gulbene firmano gemellaggio nel segno di Tomasi di Lampedusa

Estendere relazioni di amicizia tra Palma di Montechiaro e Gulbene in Lettonia, scambio di conoscenze anche per ciò che riguarda i sistemi di istruzione, la cooperazione per la promozione turistica e dei beni culturali, sotto la spinta di Tomasi di Lampedusa. È il contenuto del documento che siglerà il gemellaggio tra i due comuni e che sarà firmato da una delegazione del comune del Gattopardo attualmente in Lettonia composta dal Presidente del Consiglio Domenico Scicolone e dal Vice Saro Falco, ed il sindaco di Gulbene. È il passaggio finale e che fa parte di un più ampio progetto che ha voluto ed elaborato il Dirigente Scolastico Laura Sanfilippo promotrice e parte della delegazione, nell’ambito del Premio Tomasi di Lampedusa, che ogni  anno si svolge nella scuola dalla stessa diretta e coinvolge studenti provenienti da scuole internazionali. Nell’occasione e nel segno del grande scrittore verrà inaugurato dopo il restauro il castello Stameriena del quale era proprietaria la moglie di Tomasi di Lampedusa e dove viveva, e nel quale, lo scrittore, spesso soggiornó.