Seap Dalli Cardillo Aragona: subito il derby con la Sigel Marsala

Il 17 ottobre, domenica, alle ore 17 , per lo storico debutto al PalaMoncada della Pallavolo Aragona è previsto l’arrivo di in un avversario d’eccezione: il Marsala Volley. Difatti il calendario ha disposto come l’unico derby siciliano del girone A venga disputato proprio in coincidenza con l’esordio stagionale tra le mura amiche della squadra agrigentina.
In questi ultimi anni la società lilibetana ha rappresentato, senza dubbio, la capitale della pallavolo femminile siciliana, come testimonia il dato che il campionato 2021-22 costituisce la quinta stagione consecutiva che vede il sodalizio guidato dal Presidente Massimo Alloro impegnato nella seconda categoria nazionale. Ad ulteriore conferma dell’importanza riconosciuta a livello nazionale al movimento pallavolistico marsalese va ricordata la recentissima elezione del Direttore Sportivo, Maurizio Buscaino, quale nuovo membro del Consiglio di Amministrazione per la serie A2 della Lega Volley Femminile.
La stagione è inizata nel migliore dei modi, con un secco 3-0 al Sassuolo, e del resto l’organico allestito è certamente molto competitivo, un mix di elementi rodati e di giovani di talento che avranno come obiettivo quello di far meglio dell’anno scorso, per cui il focus è decisamente centrato sui play off, nella speranza di poter dire la propria sino alla fine per la promozione nella massima serie. L’allentatore è Davide Delmati, milanese classe 1973, le ultime quattro stagioni a Mondovì, dove è arrivato alle soglie della promozione diretta in serie A1 in due occasioni, promozione che aveva già conquistato in passato alla guida di Monza. Quindi un allenatore dal curriculum vincente e dotato di un notevole bagaglio di esperienze; una curiosità è legata al fatto che pur essendo di origine lombarde e avendo sempre avuto esperienze lavorative al nord Italia, da vent’anni trascorre invece le vacanze estive nel Ragusano sulle spiagge di Punta Secca, un borgo marinaro di Santa Croce Camerina. Chissà che adesso non abbia l’opportunità di scoprire anche le bellissime coste del trapanese e dell’agrigentino. Fa parte dello staff tecnico, come vice-allenatore nonchè preparatore atletico , Marco Lionetti, calabrese, un lusso autentico per la serie A2, a dimostrazione di quanto siano stati attenti a ogni dettaglio in casa Marsala per questa stagione.

Tra le giocatrici la punta di diamante è costituita dalla nuova straniera, la californiana Akuabata Felisa Okenwa, classse 1998 alta 190 cm. Proveniente dal mondo dei College americani è dotata di un atletismo che teme pochi confronti nella serie A2. Grazie alla notevole elevazione e alla velocità del braccio destro riesce sistematicamente a schiacciare sopra il muro, come certificano i 14 punti realizzati nei primi 3 set di campionato disputati. In regia Marsala presenta un altro volto nuovo: Chiara Scacchetti, classe 1995 e alta 1,75 cm, alzatrice di notevole talento è da considerarsi ormai una veterana della categoria, per via delle varie esperienze maturate a Montecchio, Roma, Ravenna, ma al suo attivo ci sono anche stagioni in serie A1 prima con Scandicci e poi con Chieri. Spicca nel suo palmares un argento conquistato con la Nazionale Italiana nel 2011 ai tempi dell’under 18, in tale competizione venne anche eletta quale miglior palleggiatrice del torneo. Come schiacciatrici di banda la riconfermata Aurelia Pistolesi, fiorentina classe 1999 per 182 cm di altezza, a dispetto della giovane età può considerarsi uan giocatrice navigata per la categoria, avendo già disputato dei campionati a Busto Arsizioi, Baronissi e a appunto Marsala lo scorso anno. Tra le sue caratteristiche tecniche spicca la battuta al salto molto efficace e l’attacco della cosidetta “Super”. L’altro attaccante laterale è Jessica Panucci, classe 1992 per 1,82 cm di altezza. Per lei è il secondo ritorno a Marsala, avendo disputato la stagione 2011-202 in serie B1 culminata con la promozione e la stagone 2015-16. Da quei tempi molte cose sono cambiate per la schiacciatrice toscana, innanzitutto il ruolo, da opposta a laterale, grazie ai miglioramenti ottenuti in ricezione, mantenendo però la potenza dei colpi offensivi che la contraddistingueva già in precedenza. Della Sigel è anche il capitano. Nel reparto centrali le titolari, entrambe riconfermate rispetto alla passata stagione, sono Sveva Parini e Giulia Caserta. La Parini è giovanissima (classe 2001 per 185 cm), ma molto promettente. Appena ventenne ma già al suo terzo campionato da titolare in A2, quale punto di forza delle sue caratteristiche tecniche vi è la fase del muro e sorprendentemente dato il ruolo, le capacità che mostra in difesa. L’altra centrale, Caserta, classe 1999 torinese per 185 cm di altezza, in questa stagione promossa titolare, si segnala oltre che a muro anche per un servizio in jump float particolarmente insidioso. Come libero Nicole Gamba, bergamasca classe 1990 per 1,70 cm, nuova arrivata è anche la più esperta del gruppo, potendo vantare diverse esperienze in A2 tra Pesaro e Torino, ma al suo attivo anche due campionati in A1 con Filottrano e Modena. Completano la rosa la centrale Elisa D’este, il libero Simona Vaccaro, la palleggiatrice Florencia Ferraro, e la schiacciatrice Virginia Ristori Tomberli.
Arbitreranno il derby siciliano due fischietti lombardi: Stefano Nava (che lavora come manager di una società multinazionale) e Angelo Santoro (responsabile di vigilanza e sorveglianza).