Ospedale di Agrigento, empedoclino dona 3000 cuffie mediche per l’emergenza Covid-19

Non solo mascherine per il personale del San Giovanni di Dio di Agrigento. Servono anche guanti, tute e cuffiette per proteggersi dal contagio Covid-19. E nell’emergenza che stiamo vivendo, non mancano i gesti di solidarietà.

 L’imprenditore Salvatore Moncada ha donato respiratori e messo a disposizione Foresteria e Palasport in caso di necessità. “Agrigento non si arrende”, è l’altra iniziativa servita a donare già due ventilatori consegnati all’ospedale di Agrigento.  Il dentista Giovanni Castorina ha donato mascherine.

A queste donazioni, e tante altre che si registrano in questi giorni, si è aggiunta quella di Davide Cristiano, titolare di un ingrosso e dettaglio di prodotti Cosmetici, che ha deciso, visto le difficoltà a cui vanno incontro i medici ed il personale del nosocomio agrigentino, di donare tutte le 3000 cuffie mediche che aveva nel suo inventario.

Lo fa, quando il Covid-19 sta cominciando a diffondersi e si segnalano i primi casi in provincia di Agrigento: “Ho come avuto la sensazione che la situazione potrebbe diventare molto grave – spiega- Certo non immaginavo la portata della cosa, ma ieri quando sono stato in ospedale ho potuto appurare che è come se fossimo in assetto di guerra e ci si preparava ad affrontare il peggio. Molti amici che sono a nord mi descrivono una situazione molto critica. Ci affidiamo al buon senso della gente, occorre rimanere a casa e confidare nella professionalità dei nostri medici”.