Non vuole lasciare la casa assegnata all’ex moglie: polizia allontana 40enne

L’abitazione coniugale, assegnata dal giudice all’ex moglie e alla loro figlioletta, l’avrebbe dovuta lasciare da un po’ di tempo. Dentro quell’immobile è rimasto fino a martedì scorso, e anche quel giorno, non è stato facile convincerlo, anche perchè lui non aveva nessuna intenzione di rispettare il provvedimento, nonostante lo sfratto fosse esecutivo, e la presenza dell’ufficiale giudiziario.

Gli animi si sono surriscaldati, ed è stato necessario l’intervento dei poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, per ripristinare la calma. Teatro del fatto il quartiere di Villaseta. Gli agenti, per oltre un’ora e mezza, hanno provato a spiegare in tutti i modi all’uomo, un quarantenne di Agrigento, che stava correndo dei rischi, perché c’era una sentenza del tribunale da eseguire.

Inoltre gli è stato spiegato che se non avesse lasciato subito l’abitazione, sarebbe stato portato via con la forza, rischiando, fra l’altro, una denuncia, o addirittura l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale. A quel punto l’uomo si è convinto, trasferendosi in un altro appartamento.