Nomine Asi: 8 assoluzioni definitive, inchiesta chiusa

La Corte di Cassazione ha assolto definitivamente, senza rinvio, 8 persone, una ha rinunciato al ricorso. Erano accusate di avere dichiarato falsamente di possedere i requisiti per entrare nel CdA dell’Asi. Dunque, si chiude l’inchiesta per le nomine nei Consigli di Amministrazione dell’Area di Sviluppo Industriale di Agrigento. La Suprema Corte ha ribaltato la sentenza dei giudici della Corte di Appello che avevano modificato in parte il verdetto di primo grado che scagionava i nove imputati.
Tra gli indagati figuravano anche Salvatore Lo Dico, ex sindaco di Joppolo Giancaxio e l’ex assessore comunale di Racalmuto, Calogero Morgante che rispondevano di abuso di ufficio e già in appello erano stati assolti.