Nessun albergo per migranti al villaggio Mosè, il chiarimento di Federalbeghi. La presa di posizione del Municipio

Nessun albergo per profughi nella zona del villaggio Mosè.
Federalbeghi Agrigento, con una nota fa chiarezza rispetto alle voci circolanti secondo cui uno storico albergo del villaggio Mose, al momento chiuso, venga destinato a centro di accoglienza. La proprietà della struttura, socia di Federalberghi ha fatto sapere che i lavori che si stanno attualmente svolgendo, compresa la potatura degli alberi, sono di ordinaria manutenzione in attesa di investimenti importanti volte alla riapertura della struttura per l’accoglienza di turisti.

L’intervento dell’Amminastrazione comunale.

“In ordine alla notizia rimbalzata insistentemente sui social sull’ipotetica realizzazione di un centro Covid 19 per la quarantena di migranti presso  una struttura del Villaggio Mosè, un tempo sede di un noto albergo di Agrigento si precisa che il Comune non alcuna evidenza rispetto a tale situazione. Peraltro si è  provveduto proprio in ragione della notizia diffusa ieri sulle piattaforme social a contattare la Prefettura che non ha confermato tale ipotesi. Si è anticipato al prefetto che dinanzi a tale ipotesi l’Amministrazione comunale di Agrigento farebbe una ferma e convinta opposizione a tale evenienza

trattandosi di un’ area residenziale e commerciale ove insistono tra l’altro insediamenti alberghieri . Area assolutamente incompatibile”.