Nasce ad Agrigento il movimento “Liberi e Solidali”

Presentato, ad Agrigento, il movimento “Liberi e Solidali” promosso dai consiglieri comunali Nello Hamel ed Alessia Bongiovì. Il movimento si propone “di aggregare- spiegano i due – tutte le persone di buona volontà che vogliono contribuire al miglioramento della nostra comunità attraverso la promozione ed organizzazione di iniziative ed interventi concreti sui temi dell’economia solidale, della lotta alle discriminazioni, della valorizzazione del ruolo delle istituzioni che non devono più essere luoghi di potere, ma strumenti di reale cambiamento. Il movimento “Liberi e Solidali” sarà dalla parte dei soggetti più fragili, proporrà soluzioni ed idee per cercare di alleviare il dramma della disoccupazione e l’inquietudine dei giovani costretti ad emigrare tagliando le loro radici e privando la nostra terra della risorsa delle loro intelligenze”.

Nello Hamel e Alessia Bongiovì hanno comunicato all’ assemblea che, nei prossimi 60 giorni, presenteranno all’amministrazione comunale di Agrigento tre articolati dossier contenenti idee e possibili soluzioni sui temi della Solidarietà sociale e del lavoro, sulla problematica del completamento dell’iter del Piano regolatore (oggi PUG) da cui dipende ogni possibilità di rilancio economico della città e di risanamento finanziario del Comune ed infine sulle 50 soluzioni da adottare per normalizzare la situazione dei rifiuti ad Agrigento e ridurre la Tari.

Le proposte del movimento sono state accolte dall’assemblea dei presenti che con i loro interventi, tra i quali quelli di Luigi Gino Grillo, Biagio Licata, Lia Ciulla, hanno sottolineato “come sia necessario avviarsi verso una nuova stagione della politica eliminando clientele ed interessi particolari e recuperando credibilità e consenso con la messa in opera dei propri talenti nella sola ricerca del Bene Comune”.