Muro via San Vito, presto parziale riapertura al traffico

 

 

 

 

 

 

 

Muro dissestato in via San Vito (sottostante circolo del tennis) parziale riapertura al traffico veicolare nel più breve tempo possibile. Lo assicura l’assessore Gerlando Principato che continua: “Una provvisoria messa in sicurezza con idoneo puntellamento del muro dissestato per consentire una parziale riapertura della carreggiata al transito veicolare ed alleviare i tanti disagi che si sono verificati in queste ultime settimane”. La decisione è giunta al termine di un sopralluogo e di un successivo tavolo tecnico a cui hanno preso parte il sindaco Francesco Miccichè, l’Assessore alla Protezione Civile Gerlando Principato, i tecnici del Servizio di Protezione Civile del Comune di Agrigento Attilio Sciara e Franco Tuttolomondo e del Dipartimento Regionale Di Protezione Civile con il responsabile Maurizio Costa. Come si ricorderà già l’8 giugno scorso, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, di concerto con l’ufficio tecnico del comune di Agrigento, aveva effettuato un intervento, a causa del muro dissestato di via San Vito sottostante il circolo del tennis, che ha portato alla chiusura delle vie di accesso sia dal lato Piazza Vittorio Emanuele che dal lato di via Cicerone. A questo intervento era seguito un sopralluogo congiunto con i tecnici del Servizio di Protezione Civile del Comune di Agrigento, quelli del Genio Civile, del Comando Vigili del Fuoco e del Dipartimento Regionale Di Protezione Civile, nel corso del quale si concordavano dei primi interventi di provvisoria messa in sicurezza, in attesa di un intervento risolutivo rispetto alla criticità evidenziata. Adesso la decisione che  vedrà i tecnici del Comune impegnati nella redazione di un progetto di messa in sicurezza con puntellamento del tratto di muro dissestato e di revisione del sistema di smaltimento delle acque bianche, probabilmente otturate, al di sopra del muro dissestato, nelle aree dei campetti, di proprietà comunale, utilizzati dal Circolo del Tennis. “Tutto ciò per permettere, in tempi brevi- conclude Principato- la parziale riapertura al traffico veicolare della carreggiata”.