Multe per chi non differenzia bene i rifiuti, Carlisi: “Sono illegittime”

“Stanno arrivando i verbali di contestazione di violazione amministrativa ai cittadini che, i primi di dicembre, sono stati “pizzicati” per aver conferito in modo errato nei mastelli. Tali verbali sanzionano, ad esempio, il conferimento di materiali differenziabili all’interno del mastello dell’indifferenziato per una multa da 300 a 500 euro ma ridotta se il pagamento avviene nei primi 60 giorni. Si fa riferimento alla ordinanza numero 99 del 2018. Tale ordinanza fu però superata dall’ordinanza numero 131 del 2018, emanata il 4 settembre, quindi prima degli accertamenti di dicembre”.

A scriverlo è il consigliere comunale Marcella Carlisi che aggiunge: “In questa ordinanza si propone un nuovo prospetto di sanzioni amministrative da applicare alle procedure di raccolta differenziata. Alcuni contenuti sono scomparsi. Così facendo oltre alle ire dei cittadini sanzionati si creano potenziali danni erariali. Non è possibile rilevare con tanta frequenza errori e leggerezze in documenti importanti del Comune di Agrigento. Dopo le bollette pazze – conclude – le multe pazze”