Montalbano lascia il Canicattì

CANICATTI’. Corrado Montalbano lascia il Canicattì in pieno lockdown calcistico. La società biancorossa del presidente Angelo Licata ha dato il via libera all’operazione di svincolo e quando il mercato si aprirà ufficialmente il calciatore sarà libero di accasarsi dove vuole. Estroso attaccante classe ‘90, Montalbano è stato “strappato” alla concorrenza dal Direttore sportivo Alessandro Avarello in avvio di stagione. Un top player per la categoria: infatti Montalbano vanta numerose presenze nel campionato di Serie D con le maglie di Gela, Leonfortese, Sancataldese, Trapani e Nissa. Montalbano non ha trovato il suo spazio all’interno della rosa allenata da mister Pippetto Romano ed ha deciso dunque di emigrare. Al momento il mercato in entrata è fermo. “E’ un problema che non ci siamo ancora posti – dichiara il vice presidente Faustino Giacchetto – perché nessuno dei nostri calciatori, tranne Montalbano, ha espresso la volontà di andarsene. Anche per il reparto avanzato non abbiamo problemi e la fuoriuscita di Montalbano non lascia sguarnito l’attacco. Quando si apriranno le liste e probabilmente a febbraio – aggiunge – se nel frattempo il campionato ripartirà come tutti speriamo, faremo delle valutazioni su qualche profilo che ci può risultare interessante e che abbia le caratteristiche richieste dal nostro allenatore”. Quella del Canicattì è una filosofia particolare: “Si deve sposare il progetto – spiega ancora Giacchetto. La nostra società ha stilato un programma biennale per puntare alla promozione in serie D”.