Montagne di rifiuti in ogni dove, il disgusto degli agrigentini sui social continua

Ogni mattina Agrigento si sveglia e sa che dovrà fare i conti con montagne di spazzatura abbandonata nelle strade, nei vicoli, sui ponti. Una situazione insostenibile da troppo tempo, causata anche e soprattutto dall’inciviltà degli stessi abitanti.

“A proposito di igiene, smaltimento, rimozione e rifiuti – scrive Mario Aversa del movimento civico ‘Agrigento punto e a capo’ in un post su Facebook – mi sono sempre posto una domanda: costa di più intervenire con cadenze periodiche per ripulire, oppure converrebbe a tutti identificare e censire gli utenti dei vari quartieri, obbligandoli a pagare, chi può, e dotare di mastello chi non se lo può permettere?”
In allegato al post, una foto mostrava la scalinata di via Vallicaldi, immortalata intorno alle 10:30 di questa mattina, cosparsa di immondizia d’ogni tipo. Si fa presto a sottolineare le mancanze dell’amministrazione quando, forse, servirebbe semplicemente un po’ di civiltà in più.

Intanto, fa sapere il sindaco, continua implacabile l’opera dei Vigili Urbani contro gli incivili che abbandonano i rifiuti per strada. Nelle ultime ore la Speciale Squadra di Vigilanza Ambientale dopo una serie di appostamenti ha “pescato” in flagranza ben quattro cittadini: due nella parte alta di contrada Maddalusa, un terzo in via Lucrezio, zona Villaggio Mosè, e l’ultimo nella centralissima via Imera, abbandonare con una certa “nonchalance” sacchi di spazzatura lungo le strade, tentando di dileguarsi subito dopo. A tutti è stata contestata la trasgressione ed elevata una pesante sanzione pecuniaria.